Si è concluso VIN – Wine in Venice, l’evento dedicato alle eccellenze vinicole

vin3
VIN – Wine in Venice, dal 21 al 23 maggio i migliori vini in degustazione al Casinò di Venezia
maggio 20, 2016
uberti1920
Uberti è partner di BEVÉ – Beer in Venice
giugno 4, 2016

Si è concluso VIN – Wine in Venice, l’evento dedicato alle eccellenze vinicole

vin4

Dal 21 al 23 maggio 2016 si è tenuto a Venezia la prima edizione di VIN – Wine in Venice, una tre giorni dedicata al vino, curata da Paolo Ianna, co-coordinatore della Guida VINIBUONI D’ITALIA edita da Touring Club Italiano, in collaborazione con FISAR, Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori.

Nelle splendide sale del piano nobile del Casinò di Venezia, trentaquattro cantine d’eccellenza provenienti da tutta Italia hanno fatto degustare al pubblico, oltre 500 qualificati operatori di settore e preparati wine lovers, più di cento etichette.

Nel corso della manifestazione, molti gli eventi collaterali, a cominciare dall’incontro con Marco Simonit, il preparatore d’Uva friulano, cha assieme a Pierpaolo Sirch, ha messo a punto il Metodo Simonit&Sirch di potatura ramificata, rispettoso della pianta, della sua struttura e del suo flusso linfatico. Oltre a “mettersi dalla parte della pianta”, Marco Simonit e Pierpaolo Sirch, in realtà, hanno fatto molto di più, rinnovando negli anni il ruolo del potatore e dando importanza alla sua professionalità. I due hanno ideato la Scuola Italiana di Potatura della Vite, un centro di formazione permanente in partnership con importanti centri di ricerca, unico nel suo genere a livello internazionale.

A farla da padrone nei tre giorni di VIN sono state però le verticali di alcune delle etichetti presenti all’evento. Nella giornata di sabato 21 maggio, Joska Biondelli, proprietario della prestigiosa azienda di famiglia della Franciacorta, e Claudia Bondi, fiorentina, conoscitrice dei grandi vini con le bollicine, hanno raccontato la Première Dame, il Franciacorta Millesimato Biondelli.

Domenica 22 maggio, Dal Bosco Giulietta “Le Guaite” ha presentato il suo Amarone della Valpolicella nelle annate 2005, 2004, 2003, 2002. Quattro versioni di Amarone della Valle di Mezzane, dove l’azienda ha sede e dove si trovano vigneti e uliveto. A seguire, quattro millesimi del Vino rosso più rappresentativo del toscano Podere La Regola, da uve Cabernet Franc con un piccolo saldo di Merlot e Petit Verdot. Infine, Champagne Encry Vue Blanche Estelle ha portato una Versione di Brut Nature del 2009, frutto di lavoro certosino nella coltivazione della vite e dall’annata generosa in sole, energia e luce.

Nell’ultima giornata, protagonisti sono stati Cescon Italo Storia e Vini, Malibran e San Salvatore. L’azienda Cescon ha proposto un salto emozionale con il Manzoni Bianco 6.0.13, declinato in quattro annate. Maurizio Favrèl, giovane patron vignaiolo dell’azienda trevigiana Malibran, ha fatto degustare il suo Sottoriva col fondo per tradizione (anteprima 2015, annata 2014, 2013, 2012 e 2010), mentre San Salvatore, da Paestum, ha conquistato il pubblico con l’Aglianico del Cilento, dai fitti descrittori fruttati di ciliegia nera, prugna, mora di rovo e lampone e dalle delicate venature speziate.

Aepe E20, società organizzatrice, e il curatore dell’evento Paolo Ianna danno appuntamento alla prossima edizione di VIN – Wine in Venice. Dopo i segnali positivi dell’esordio, la manifestazione vuole crescere e diventare un appuntamento irrinunciabile nel calendario della città di Venezia per gli operatori e gli appassionati di vino.

Continua, intanto, il percorso di avvicinamento alla seconda edizione di GUSTO – Biennale dei sapori e dei territori, la grande manifestazione dedicata alle più qualificate produzioni enogastronomiche dall’Italia e dall’estero, in programma a Venezia dal 27 al 30 ottobre 2017. Dopo CASARIA – Cheese in Venice e VIN – Wine in Venice, Aepe E20 è già al lavoro per BEVÉ – Beer in Venice, dal 16 al 18 settembre 2016, evento dedicato alle produzioni di birra artigianale, presso Forte Marghera.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *